-Core
Genghis Khan
Her Absence Is My AntiChrist
Atypeek Music
Pubblicato il 04/07/2018 da Lorenzo Becciani
Songs
1. The Embryo
2. Decay
3. Inversion
4. Hard Boiled
5. 100,000 People
6. Lucifer
7. Rooted Deep Inside You
8. Road Rage
9. The Killing Kind
10. Impurity
11. Takashi Miike
12. Human Nature
13. Deviance (A Million Different Ways)
14. Larva
15. Maybe There’s Hope Afterall
16. Hellbound or Heavensent
17. Larva Remix (Incubation)
Songs
1. The Embryo
2. Decay
3. Inversion
4. Hard Boiled
5. 100,000 People
6. Lucifer
7. Rooted Deep Inside You
8. Road Rage
9. The Killing Kind
10. Impurity
11. Takashi Miike
12. Human Nature
13. Deviance (A Million Different Ways)
14. Larva
15. Maybe There’s Hope Afterall
16. Hellbound or Heavensent
17. Larva Remix (Incubation)

In ambito dark hip hop e grime il produttore e MC originario del North Carolina, parte dei The Gemini Lounge assieme a Unconscious Rascall e Jon Jackson, rappresenta una ventata d’aria fresca grazie al tappeto di drum n’ bass e samples, a sonorità noise e ambient al limite dell’industrial (un po' alla Dälek per intenderci) ma soprattutto a liriche controverse e scevre da compromessi. Rispetto a ‘The Violence Effect’ e ‘The Broken Love’ il sound di Genghis Khan si è evoluto ed i riferimenti alla cultura hard boiled, a Satana ed a diversi miti del cinema degli ultimi anni (‘Road Rage’ e ‘Takashi Miike’) non fanno altro che rendere più conturbante la proposta. Alcuni passaggi sono facilmente memorizzabili (‘Decay’, ‘100,000 People’ e ‘Deviance (A Million Different Ways)’) mentre altri necessitano di numerosi ascolti per svelare tutte le loro sfumature. In definitiva però ‘Her Absence Is My AntiChrist’ potrebbe piacere agli appassionati di avanguardia musicale – che spesso frequentano il catalogo di Atypeek Music – come alle nuove generazioni che campano a grime, trap e app di incontri. Nemici dell’impero mongolo siete avvisati.

Genghis Khan
From USA

Discography
The Violence Effect 2008
The Broken Love 2012
Her Absence Is My AntiChrist 2018