-Core
Mudhoney
Digital Garbage
Sub Pop
Pubblicato il 25/09/2018 da Lorenzo Becciani
Songs
1. Nerve Attack
2. Paranoid Core
3. Please Mr. Gunman
4. Kill Yourself Live
5. Night and Fog
6. 21st Century Pharisees
7. Hey Neanderfuck
8. Prosperity Gospel
9. Messiah’s Lament
10. Next Mass Extinction
11. Oh Yeah
Songs
1. Nerve Attack
2. Paranoid Core
3. Please Mr. Gunman
4. Kill Yourself Live
5. Night and Fog
6. 21st Century Pharisees
7. Hey Neanderfuck
8. Prosperity Gospel
9. Messiah’s Lament
10. Next Mass Extinction
11. Oh Yeah

In tempi di social network e filesharing esasperato, un titolo come ‘Digital Garbage’ rende merito a questi pionieri del grunge, nati dalle ceneri dei Green River in cui militavano pure Jeff Ament e Steve Gossard dei Pearl Jam, che tuttora si battono come leoni e danno le paghe a molti in sede live. I cinque anni trascorsi da ‘Vanishing Point’, ben accolto sia dalla critica che dal pubblico, hanno visto la pubblicazione di tre dischi dal vivo ovvero ‘Live At Third Man Records’, ‘On Top!’ (registrato dalla preziosa KEXP che ritroverò presto a Iceland Airwaves) e ‘LiE’ e scorrendo la scaletta è chiaro fin dal primo momento che, assieme allo storico collaboratore Johnny Sangster, Mark Arm e compagni hanno pensato ancora una volta al tour. Ogni traccia è infatti ruvida e sporca quanto basta per essere affiancata ai classici e soprattutto ‘Paranoid Core’ e ‘Kill Yourself Live’ sembrano in grado di entrare nelle grazie dei fan. L’energia di Steve Turner emerge in ‘Next Mass Extiction’ mentre il songwriting ricco di humor nero del leader trova spazio in ‘Please Mr. Gunman’ e ‘Hey Neanderfuck’.

 

Mudhoney
From USA

Discography
1989 Mudhoney
1991 Every Good Boy Deserves Fudge
1992 Piece of Cake
1995 My Brother the Cow
1998 Tomorrow Hit Today
2002 Since We've Become Translucent
2006 Under a Billion Suns
2008 The Lucky Ones
2013 Vanishing Point
2018 Digital Garbage