-Core
Shadowland
The Necromancer's Castle
No Remorse
Pubblicato il 13/11/2021 da Lorenzo Becciani
Songs
1. Ligeia
2. The Necromancer's Castle
3. Walking In Shadows
4. Rising Tide
5. Warhound
6. Remains
7. Easy Livin'
8. Pretty Faces

Vi prego guardate le foto promozionali e la copertina di questo debutto - edito dalla No Remorse di Servants To The Tide, Eternal Champion e Heir Apparent - e ditemi come si fa a non amare una band del genere. Gli Shadowland sono nati tre anni orsono tra le mura medievali di New York e, tra una battaglia e l’altra, si sono dedicati fin dal principio ad un heavy metal di razza ispirato a classici come Iron Maiden, Riot, Saxon e Judas Priest. È sufficiente guardare in faccia i chitarristi Jeff Saint Filmer, fino adesso nei Vermefüg e nei Tower, e Al Bulmer, ex Acral Necrosis, per rendersi conto dell’attitudine del quintetto, in precedenza autore dell’EP ‘The Watcher’ e del singolo ‘Lost City’, ma quando Tanya Finder, gran bella scollatura e occhi profondi, inizia a stringere l’asta del microfono e declamare con energia i testi si precipita, e sottolineo precipita, in una dimensione ultraterrena ove la NWOBHM, quella vera e dura, rappresenta la sola regola. Una scaletta omogenea e compatta che farebbe comodo a tante icone del classic metal in crisi di identità o povere di idee. Vedremo quanto riusciranno ad arrivare lontano ma per il momento il loro omaggio alla musica heavy di fine anni ‘70 e primissimi anni ‘80 è superbo ed il castello del negromante assai intrigante da visitare.

Songs
1. Ligeia
2. The Necromancer's Castle
3. Walking In Shadows
4. Rising Tide
5. Warhound
6. Remains
7. Easy Livin'
8. Pretty Faces
Shadowland
From USA

Discography
The Necromancers Castle- 2021