-Core
Prehistoric Pigs
The Fourth Moon
Go Down Records
Pubblicato il 16/02/2022 da Lorenzo Becciani
Songs
1. C35
2. Old Rats
3. Crototon
4. The Fourth Moon
5. Left Arm
6. Meteor 700

Se nella vita contano i fatti allora parliamo di fatti. Go Down Records è una delle poche realtà discografiche che possono davvero affermare di essere indipendenti e nel corso degli anni ha fornito un supporto reale ad alcune delle migliori band della scena underground. Un anno e mezzo fa l’etichetta di Savignano sul Rubicone ha dato alle stampe lo strepitoso ‘We Are Ready To Testify’ dei Mad Dogs e negli ultimi mesi è tornata nei negozi con due dischi semplicemente assurdi. Il primo è ‘Just Like This!’, atteso ritorno degli Small Jackets di cui vi abbiamo già parlato, ed il secondo questo ‘The Fourth Moon’, che consacra in maniera definitiva lo stoner rock dei ragazzi di Montegliano. Un trio chitarra, basso e batteria che dimostra come non ci sia bisogno di molto altro per fare grande musica. Si parte con ‘C35’ e ‘Old Rats’ e pare davvero di vedere topi che corrono dappertutto. Il caos è di quelli primordiali, le ritmiche furibonde, i riff da capogiro. Alcuni passaggi sono più acidi e psichedelici (la title track e ‘Meteor 700’) ed altri live oriented senza troppi discorsi. La schiera di dannati in marcia verso il cosmo si riflette in sei tracce che non vi daranno tregua e vi costringeranno ad ascoltare anche i lavori precedenti. Come potete leggere, in questa recensione non ho utilizzato alcun termine di paragone o rubato spazio con nomi stranieri o influenze di qualsiasi tipo. Questo perché ne abbiamo abbastanza di riferimenti, più o meno scomodi, per far capire alla gente come suona un disco. Per sapere come suona ‘The Fourth Moon’, dovete acquistare una copia, possibilmente in vinile, e alzare il volume il più possibile.

Songs
1. C35
2. Old Rats
3. Crototon
4. The Fourth Moon
5. Left Arm
6. Meteor 700
Prehistoric Pigs
From Italia

Discography
Wormhole Generator (2012)
Everything Is Good (2015)
Dai (2019)
The Fourth Moon (2021)