-Core
Zephiro
Baikonur
kuTso Noise Home - Artist First
Pubblicato il 15/03/2022 da Lorenzo Becciani
Songs
Amelia
Crisalide
Kublai Khan
Berlinauta
Cosmorandagio
La Colpa
Se Scavo Piu' a Fondo
Fino alla Fine
Di Nostalgia (ft. Miro Sassolini)

Per chi non lo sapesse il cosmodromo di Baikonur, anche chiamato Tjuratam, è la più vecchia base di lancio del mondo russa ancora utilizzata. Augurandoci che non sia protagonista della cronaca nelle prossime settimane, visto quello che sta accadendo nel mondo, è il simbolo di un immaginario cosmico vintage che ben si adatta ad un viaggio sonoro che nasce idealmente dieci anni fa, quando è uscito l’EP ‘Kawaita Me’, e si è irrobustito nel tempo. Per scoprire le sfumature sonore di ‘Baikonur’ non serve recarsi a duecento km dal Lago d’Aral, ma è sufficiente immergersi nuovamente in quel mirabile periodo storico che ha reso Firenze una delle capitali della new wave internazionale. Non è un caso che gli Zephiro abbiano supportato in passato Diaframma e Neon così come non è casuale la presenza di Miro Sassolini, autore cinque anni fa di un altro disco spaziale come ‘Del Mare La Distanza’, nella conclusiva ‘Di Nostalgia’. In scaletta troverete anche brani di grande respiro melodico come ‘Amelia’, ispirato dalle gesta dell’aviatrice Amelia Earhart, ‘Kublai Khan’ e ‘Fino All Fine’. Rispetto ad altre realtà di casa nostra come La Grazia Obliqua e Caron Dimonio, i romani possiedono una sensibilità pop non trascurabile e retaggi post punk più evidenti. Altri apici del disco, mixato da Fabrizio Simoncioni (Litfiba, Negrita), l’introspettiva ‘Berlinauta’ e la sognante ‘Crisalide’, impreziosita dall’eccellente guitar work di Claudio Todesco e promossa con un bellissimo video girato in Islanda da Federico Toraldo.

Songs
Amelia
Crisalide
Kublai Khan
Berlinauta
Cosmorandagio
La Colpa
Se Scavo Piu' a Fondo
Fino alla Fine
Di Nostalgia (ft. Miro Sassolini)
Zephiro
From Italia

Discography
Baikonur - 2022