-Core
Monuments
In Stasis
Century Media
Pubblicato il 21/04/2022 da Lorenzo Becciani
Songs
1. No One Will Teach You
2. Lavos
3. Cardinal Red
4. Opiate
5. Collapse
6. Arch Essence
7. Somnus
8. False Providence
9. Makeshift Harmony
10. The Cimmerian

In bilico tra progressive metal, metalcore e elettronica, gli inglesi danno alle stampe un quarto full lenght pieno di collaborazioni vincenti e di spunti di riflessione per l’intera scena. Ancora una volta la line-up è mutata con l’ingresso del nuovo cantante Andy Cizek (WNDER), al posto dell’ex Periphery Chris Barretto, ed il ritorno dietro le pelli di Mike Malyan ma il successore di ‘Phronesis’, sebbene la componente melodica sia corposa, non ne ha risentito in termini di impatto. I passaggi più interessanti in scaletta, inaugurata da ‘No One Will Teach You’ con Neema Askari, sono senza dubbio ‘Cardinal Red’, scritta assieme a Mick Gordon (produttore e sound designer australiano famoso per la colonna sonora del videogioco Doom) come ‘False Providence’, e ‘Arch Essence’, che vede la partecipazione di Spencer Sotelo, ma nel complesso ci troviamo al cospetto di dieci tracce solide e versatili, dinamiche e non troppo complicate da trasportare dal vivo. I frangenti in puro stile metalcore non sono molti ma il guitar work di John Browne ed i vorticosi giri di basso di Adam Swan sapranno comunque accontentare la fascia di pubblico più datata. Non possiamo sapere con certezza se la soluzione al microfono sarà duratura ma qualora fosse così per i Monuments potrebbe aprirsi una nuova era ricca di soddisfazioni.

Songs
1. No One Will Teach You
2. Lavos
3. Cardinal Red
4. Opiate
5. Collapse
6. Arch Essence
7. Somnus
8. False Providence
9. Makeshift Harmony
10. The Cimmerian
Monuments
From UK

Discography
Gnosis - 2012
The Amanuensis - 2014
Phronesis - 2018
In Stasis - 2022