-Core
Thunder
Dopamine
BMG
Pubblicato il 16/05/2022 da Francesco Brunale
Songs
CD 1
01. The Western Sky
02. One Day We’ll Be Free Again
03. Even If It Takes a Lifetime
04. Black
05. Unraveling
06. The Dead City
07. Last Orders
08. All the Way

CD 2
01. Dancing in the Sunshine
02. Big Pink Supermoon
03. Across the Nation
04. Just a Grifter
05. I Don’t Believe the World
06. Disconnected
07. Is Anybody Out There?
08. No Smoke Without Fire

Ci sono gruppi e musicisti che artisticamente invecchiano male e anche precocemente. Ce ne sono altri che sembra, invece, siano baciati dal fato e migliorino come il vino con il passare degli anni. I Thunder, storica band britannica dei primi anni 90, si trovano nel secondo gruppone, perché hanno resistito ad ogni fenomeno e moda del momento e sono ancora sulla breccia con il loro hard rock tradizionale e con una line up che, sostanzialmente, ha avuto un solo cambiamento nel corso di una carriera che è, ormai, trentennale. Detto questo, gli inglesi hanno voluto osare e durante il lockdown hanno iniziato a scrivere senza mai fermarsi. Il risultato che ne è venuto fuori è “Dopamine”, il loro progetto più ambizioso, dal momento che è il primo doppio album mai realizzato. In oltre un’ora di musica è come se si entrasse in una sala prova e si ascoltasse un gruppo cimentarsi con un repertorio che tocca tutto lo scibile classico che è a nostra conoscenza. Si va da “Big Pink Supermoon” che è un riferimento ai grandi CSN&Y, al rock dinamico e portentoso di “Disconnected”, passando per l’irrefrenabile “All The Way” in cui pare di riascoltare gli Scorpions di un tempo. La qualità del songwriting non risulta essere mai bassa, anzi si mantiene costante e su livelli da oltre la sufficienza. Per provare, basta dare un ascolto a “Black”, introdotta da un giro di basso maestoso e sorretta successivamente da un ritornello molto trasversale. Più immediata è “One Day We’ll Be Free Again” che ha tutto per essere un anthem da concerto. Ci sono anche le dimensioni acustiche rappresentate dalla bucolica “Just A Grifter” e dalla ballad “Is There Anybody Out There?” che ha nel suono delicato e malinconico del piano il suo elemento distintivo. Un rock più granitico è rappresentato da “The Dead City” che sarebbe stata perfetta negli anni ottanta, mentre la conclusiva e possente “No Smoke Without Fire” mette il punto esclamativo su un lavoro che ci riconcilia con la bella musica di un tempo: genuina e diretta.

Songs
CD 1
01. The Western Sky
02. One Day We’ll Be Free Again
03. Even If It Takes a Lifetime
04. Black
05. Unraveling
06. The Dead City
07. Last Orders
08. All the Way

CD 2
01. Dancing in the Sunshine
02. Big Pink Supermoon
03. Across the Nation
04. Just a Grifter
05. I Don’t Believe the World
06. Disconnected
07. Is Anybody Out There?
08. No Smoke Without Fire
Thunder
From UK

Discography
1990 Back Street Symphony
1992 Laughing on Judgement Day
1995 Behind Closed Doors
1996 The Thrill of it All
1999 Giving the Game Away
2003 Shooting at the Sun
2005 The Magnificent Seventh
2006 Robert Johnston's Tombstone
2008 Bang!
2015 Wonder Days
2017 Rip it up
2019 Please Remain Seated
2021 All the Right Noises
2022 Dopamine