-Core
Black Void
Antithesis
Nuclear Blast
Pubblicato il 22/05/2022 da Lorenzo Becciani
Songs
01. Void
02. Reject Everything
03. Death to Morality
04. Tenebrism of Life
05. No Right, No Wrong
06. It's not Surgery, it's a Knife Fight
07. Explode into Nothingness
08. Nihil
09. Dadaist Disgust

Personalmente ho divorato il primo lavoro in studio dei White Void, curiosamente intitolato ‘Anti’, e ritengo che sia stata una delle release più interessanti dello scorso anno. Chiuso per mesi nella propria abitazione, un personaggio eclettico come Lars Nedland ha trovato il tempo di dare vita a due avvincenti progetti in totale contrasto tra loro. Prima di ripartire in tour con i Borknagar ha infatti completato il secondo album dei White Void e quello del loro palese contraltare. In entrambi i casi l’amore per l’arte d’avanguardia e per il nichilismo permea due tracklist in grado di sorprendere gli appassionati di metal dalla mentalità aperta. Stavolta però non ci troviamo al cospetto di una manciata di tracce di hard rock futurista e ricche di contaminazioni, ma di un disco black metal alternativo, stracolmo di invettive crust punk, viscerale e violento ma allo stesso tempo sperimentale e non lontano da certe cose dei Mantar. Il mixaggio è a cura di Øystein G. Brun (Borknagar), nella conclusiva ‘Dadaist Disgust’ appare Sakis Tolis dei Rotting Christ ed i due musicisti che accompagnano Lazare in questa avventura, ovvero il chitarrista Jostein Thomassen (Borknagar) ed il drummer Tobias Solbakk (Ihsahn, In Vain), è di grande spessore. ‘Reject Everything’ e ‘No Right, No Wrong’ i pezzi migliori in scaletta in attesa che anche i Solefald, fermi a ‘World Metal. Kosmopolis Sud’ di sette anni fa, tornino in studio.

 

Songs
01. Void
02. Reject Everything
03. Death to Morality
04. Tenebrism of Life
05. No Right, No Wrong
06. It's not Surgery, it's a Knife Fight
07. Explode into Nothingness
08. Nihil
09. Dadaist Disgust
Black Void
From Norvegia

Discography
Antithesis - 2022