-Core
Bloc Party
Four
Frenchkiss Records
Pubblicato il 18/08/2012 da Lorenzo Becciani
Songs
01. So He Begins To Lie
02. 3X3
03. Octopus
04. Real Talk
05. Kettling
06. Day 4
07. Coliseum
08. V.A.L.I.S.
09. Team A
10. Truth
11. The Healing
12. We?re Not Good People
Songs
01. So He Begins To Lie
02. 3X3
03. Octopus
04. Real Talk
05. Kettling
06. Day 4
07. Coliseum
08. V.A.L.I.S.
09. Team A
10. Truth
11. The Healing
12. We?re Not Good People
'So He Begins To Lie' comincia come se i ragazzi fossero in sala prove invece che in uno studio di registrazione. Tutto lascia pensare che la lezione lezione di 'Intimacy', troppo pulito per essere il disco di un gruppo che desidera ancora il suffisso rock dopo il tanto abusato termine indie, sia stata assorbita e propone un vorticoso giro di basso sul quale Kele Okereke può ergersi mostruoso con il suo smodato talento vocale. Seguono '3x3' e la cantilena 'Octopus' che svelano un'attenta produzione a cura di Alex Newport ? Wreckonomics siamo d'accordo ma anche Fudge Tunnel e Nailbomb ? e qualche ammiccamento di troppo alle classifiche. C'era da aspettarselo, i Bloc Party vogliono riprendersi le posizioni che negli ultimi anni sono andate perdute e fanno di tutto per portare a segno ogni colpo sferrato. E' il caso di 'Real Talk', che avrebbe potuto benissimo essere su 'Silent Alarm', e dell'altra anteprima 'Day Four', chiamata a sedurre l'ascoltatore dopo la sfuriata elettrica di 'Kettling'. Non mi spiego come un potenziale singolo del calibro di 'Mean' sia stata inserita come bonus track soprattutto perchè la seconda parte del disco avrebbe avuto bisogno di maggiore consistenza. 'Coliseum' e 'The Healing' sono in ogni caso due brani interessanti che confermano le qualità degli inglesi e permettono di tirare il fiato in un periodo storico complicato anche per chi credeva di avere la strada spianata avanti a sé.
Bloc Party
From UK

Discography
2005 - Silent Alarm
2007 - A Weekend in the City
2008 - Intimacy
2012 - Four
2016 - Hymns
2022 - Alpha games