-Core
Howl
Rival Consoles
Pubblicato il 01/01/2016 da Lorenzo Becciani
Songs
Songs

Ryan Lee West torna a proporre materia più introversa dopo avere tentato una strada più commerciale con il secondo full lenght della sua carriera. Rispetto allo straordinario ‘Kid Velo’ l’idm del produttore inglese si è fatta più oscura e prossima alla tipologia di approccio di pilastri della scena moderna come Ben Frost e Jon Hopkins. Con questo non voglio dire che ‘Howl’ sia una copia di quanto proposto da altri eppure appare evidente che Rival Consoles si sia messo in discussione e abbia voluto misurarsi su territori condivisi. Il tocco chitarristico è sempre presente tra pulsioni techno, synth analogici e feedback digitali e le collaborazioni hanno permesso di accrescere lo spessore della release. In 'Walls' troviamo il violoncellista Peter Gregson mentre l'arrangiamento di 'Low' viene esaltato dal percussionista di scuola jazz Fabian Prynn. 'Afterglow' richiama alla mente i Kiasmos ma è in ogni caso la vibrante 'Ghosting' a rappresentare l'apice di un percorso artistico che adesso può dirsi arrivato a destinazione. In futuro probabilmente Ryan Lee West cambierà ancora e vedremo se la Erased Tapes sarà in grado di soddisfare le sue ambizioni da classifica.  

 

Rival Consoles
From UK

Discography
IO (2009)
Kid Velo (2011)
Howl (2015)
Persona (2018)