-Core
Zagreb
Tu Hai Me
Pubblicato il 13/05/2022 da Lorenzo Becciani

Dopo l'entusiasmante esibizione al concerto dell'Uno Maggio di Taranto è il momento per gli Zagreb di pubblicare il nuovo singolo "Tu hai me" LINK , primo estratto dal quarto lavoro di inediti della band previsto il prossimo 16 settembre 2022 (Vrec / Dischi Soviet/ Audioglobe distribuzione).

Ancora una volta la band raccoglie intorno a un forte rock abrasivo testi evocativi in italiano: racconti unici esorcizzati del frontman e penna della band Alessandro Novello. Da uno di questi racconti nasce "Tu hai me" il primo singolo estratto, storia di un rapporto ambiguo e tossico dove l'ennesima scusante è ridondante. Un brano forte di denuncia che si amalgama ad una rock ballad d'impatto che rientra tra i brani più riusciti della band.

"Tu hai me" è stato registrato da Federico Viola presso l'Animal House Studio di Ferrara e sarà pubblicato da due label venete che hanno unito le forze: Vrec e Dischi Soviet. 

Gli Zagreb sono una rock band attiva dal 2014 tra Treviso e Padova e composta da Alessandro Novello (Voce/chitarra), Ermanno De Luchi (basso),  Alessandro Meneghello(chitarra), Giulio Beniero (batteria) con l'innesto più recente di Luca Zilio (chitarra). Esordisco con il primo album intitolato "Fantasmi Ubriachi" nel 2015 (autoprodotto) , sotto la supervisione artistica di Manuele Fusaroli (The Zen Circus, Giorgio Canali, Il Teatro Degli Orrori). Il loro sound è un equilibrato mix di sonorità distorte e incalzanti prettamente rock e di brani dal gusto più onirico e sospeso: le risposte sono entusiasmanti come giustifica "Il tuo tempo tour",  oltre 50 date in tutta Italia grandi festival compresi. Il secondo album è "Palude" (Alka Records) uscito nel 2018, prodotto questa volta da Federico Viola e Michele Guberti presso l'Animal House Studio contenente 10 brani tra cui il singolo "Palude". Con urgenza espressiva la band torna in studio per il terzo lavoro "Tu sarai complice",uscito a Gennaio 2020 per l'etichetta veneta Dischi Soviet, vantando l'importante collaborazione con Pierpaolo Capovilla (Il Teatro degli Orrori/One Dimensional Man) nel brano "Vibra". Durante il lockdown nasce il quarto disco in studio "Fulmini" da cui è estratto il primo e video "Tu hai me".