-Core
Suki Waterhouse
Milk Teeth
Pubblicato il 10/10/2022 da Lorenzo Becciani

Milk Teeth, il nuovo EP della poliedrica vocalist e cantautrice britannica Suki Waterhouse, uscirà il 4 novembre via Sub Pop Records. L'EP contiene cinque canzoni tratte dagli inizi della carriera della Waterhouse più un nuovo brano "Neon Signs" e sarà disponibile in vinile. 

"Significa molto per me l'uscita di Milk Teeth in vinile", dice la Waterhouse. "Queste canzoni erano come dei segreti per me. Sono state la testimonianza di un periodo in cui mi sentivo affogare e avevo bisogno di connettermi a un livello profondo per rimanere a galla. Le condivido con tutti coloro che hanno collaborato a questo disco. Sono così grata per la guida e per avermi permesso di esplorare".

Il nuovo EP segue il recente "Nostalgia", la prima novità musicale di Suki dopo l'uscita del suo album di debutto, I Can't Let Go, pubblicato a maggio con grande successo di critica da Sub Pop Records.

L'album è stato prodotto da Brad Cook (The War On Drugs, Bon Iver), nominato ai Grammy, e contiene i singoli già pubblicati "Moves", "My Mind" e "Melrose Meltdown".

Inoltre, l'artista ha recentemente condiviso due nuove versioni della sua canzone virale, "Good Looking": ascoltate qui la versione strippata e qui il remix del produttore canadese BLOND:ISH. La versione originale del brano, che è diventata virale su TikTok e ha raggiunto il primo posto nella Viral USA Chart di Spotify, continua ad accumulare più di 700 mila stream giornalieri su Spotify, Apple Music e Amazon Music.

Suki è attualmente in tournée in Nord America con Father John Misty per promuovere il suo album di debutto, con tappe al leggendario Red Rocks Amphitheater, all'Holllywood Forever Cemetery di Los Angeles, al Radio City Music Hall di New York e altro ancora.

Cresciuta a Londra, la poliedrica attrice, modella e musicista Suki Waterhouse si è avvicinata alla musica fin da piccola, trovando ispirazione in artisti del calibro di Alanis Morisette, Missy Elliott, Oasis e altri. Inizialmente ha annunciato il suo passaggio alla musica con una serie di singoli, che hanno generato quasi 20 milioni di stream totali in modo indipendente, con il plauso della critica di NYLON, DUJOUR, Lemonade Magazine e altri.