-Core
The Minds Of 99
Infinity Action
No3
Pubblicato il 18/05/2022 da Lorenzo Becciani
Songs
Vi Vokser
Krystalkuglen
1,2,3,4
Under Din Sne
Krop Som En Sten
Nothing But Love
Det Vi Venter På
En Stemme
Folketing/Marketing
Big City, Bright Lights
Som Fluer
Brev Fra En Forræder
Emil
Sikke En Sang

Immaginate la scena. Mi trovavo in mezzo a ottantamila persone, o forse di più, al Northside Festival di Aahrus e mentre aspettavo sotto palco l’inizio del concerto dei danesi, nello spazio transennato per giornalisti e fotografi, si è avvicinata una gru dal braccio lunghissimo. La base della gru è stata fissata a pochi metri dal mixer e nel frattempo i monitor hanno annunciato l’ingresso della band. Mentre continuavo a chiedermi a cosa servisse la gru, i musicisti sono saliti sul palco e hanno attaccato un pezzo di ‘Solkongen’, il terzo full lenght che ha dato la celebrità ai nativi di Copenhagen. All’improvviso la gru ha cominciato ad abbassarsi e sul carrello è apparso Niels Brandt, cantante devoto al post-punk e alla new wave con un’immagine a metà tra Eminem e Ryan Gosling. Scatenato, semplicemente scatenato. Come la folla che ha iniziato a ballare quasi ci trovassimo ad un evento dei Chemical Brothers o dei Prodigy. Roba da perdere la testa! E non avevo ascoltato mezza nota dell’album! Cosa che poi ovviamente ho fatto, scoprendo una delle realtà più interessanti e originali di un genere che non ha mai smesso di attrarre il pubblico. In questi quattro anni sono uscite due testimonianze dal vivo come ‘Live at Roskilde Festival 2018’ e ‘Solkongen Live (Dodekalitten 2019)’ ma era ovvio che tutti si aspettassero un grande ritorno in studio. Non solo ‘Infinity Action’ rappresenta l’evoluzione perfetta del sound potente di ‘Solkongen’ ma esalta la capacità della band di giocare con melodie da alta classifica, produrre scatti ritmici pericolosi e poi rallentare di colpo i tempi e fare esplodere gli ormoni degli appassionati di alternative dance e indietronica. Il basso di Asger Wissing è in costante evidenza e le rifiniture ai synth di Jacob Bech-Hansen sono determinanti nell’economia globale del sound. Un concentrato di emozioni allo stato puro che il frontman ha descritto con una citazione del poeta punk Michael Strunge ovvero "Niente di nuovo e tutto ciò che riguarda il vecchio è una medicina sicura per il vomito". Questo è il manifesto di ‘Infinity Action’, il nuovo parco divertimenti della band, dove tutto è consentito tranne la stagnazione e dove colori neon e braccia alzate da party esprimono la passione per un’estetica spudorata e maledettamente attuale. L’apertura è dedicata a ‘Vi Vokser’ e il frontman impiega pochi secondi per connettersi con l’ascoltatore. ‘Under Din Sne’ e ‘Krop Som En Sten’ sono due singoli da paura ma anche ‘1,2,3,4’, ‘En Stemme’ e ‘Folketing/Marketing’ mostrano una band che non si sente affatto appagata e che, dopo il successo in patria, desidera confrontarsi con le migliori realtà estere pur mantenendo il cantato in lingua madre e il legame con la propria terra. Il consiglio è di non perderli per niente al mondo al #NS22 che si terrà dal 2 al 4 giugno nel parco di Eskelunden. Ci sarà da divertirsi.

Songs
Vi Vokser
Krystalkuglen
1,2,3,4
Under Din Sne
Krop Som En Sten
Nothing But Love
Det Vi Venter På
En Stemme
Folketing/Marketing
Big City, Bright Lights
Som Fluer
Brev Fra En Forræder
Emil
Sikke En Sang
The Minds Of 99
From Danimarca

Discography
The Minds of 99 (2014)
Liber (2015)
Solkongen (2017)
Infinity Action (2022)