-Core
Slow Death
Carnifex
Nuclear Blast - Warner Music Group
Pubblicato il 17/08/2016 da Lorenzo Becciani
Songs
01. Dark Heart Ceremony
02. Slow Death
03. Drown Me In Blood
04. Pale Ghost
05. Black Candles Burning
06. Six Feet Closer To Hell
07. Necrotoxic
08. Life Fades To A Funeral
09. Countess Of The Crescent Moon
10. Servants To The Horde
Songs
01. Dark Heart Ceremony
02. Slow Death
03. Drown Me In Blood
04. Pale Ghost
05. Black Candles Burning
06. Six Feet Closer To Hell
07. Necrotoxic
08. Life Fades To A Funeral
09. Countess Of The Crescent Moon
10. Servants To The Horde

Una lenta morte, un lento divenire, un lento distaccarsi dalla mediocrità di buona parte della scena deathcore per raggiungere un livello di celebrità pari a quello dei grandi nomi dell'etichetta. Così si stanno muovendo i Carnifex e il successore di 'Die Without Hope' è un'altra mazzata che non accetta compromessi con Scott Ian Lewis che si erge immenso su tutti i pezzi. Per ottenere i migliori suoni possibili sono stati chiamati al capezzale personaggi come Mick Kenney (Bleeding Through, Anaal Nathrakh), Jason Suecof (Chelsea Grin, Job For A Cowboy, Death Angel) e Mark Lewis (The Black Dahlia Murder, DevilDriver, Deicide) e l'artwork di Godmachine esemplifica al meglio l'aria che si respirava all'interno degli Audiohammer Studios di Sanford, Florida. 'Dark Heart Ceremony' inaugura una scaletta all'interno della quale troviamo almeno quattro passaggi canonici ma anche 'Drown Me In Blood', nella quale il frontman sembra volere citare Ihsahn degli Emperor, e l'omaggio inequivocabile ai Cradle Of Filth di 'Countess Of The Crescent Moon'. Inutile dire che, in concomitanza con la ristampa di ‘Dusk And Her Embrace’, in redazione abbiamo gradito eccome la dedica.  

Carnifex
From USA

Discography
2007 Dead in My Arms
2008 The Diseased and the Poisoned
2010 Hell Chose Me
2011 Until I Feel Nothing
2014 Die Without Hope
2016 Slow Death
2019 World War X
2021 Graveside Confessions