-Core
Carpet Waves
Inner Weapons
Waveland Records
Pubblicato il 26/05/2022 da Federica Rocchi
Songs
1. Biography
2. Narrow Dream Factory
3. Shadows
4. Aura
5. Void Wilderness

Il gruppo di Düsseldorf propone un ibrido interessante tra Gong Wah e Vanishing Twin, con retaggi di Sonic Youth e Slodwive. Curiosamente le sessioni di registrazione si sono svolte in Austria e con esattezza agli Schall und Wahn Studios di Feldkirchen bei Mattighofen, per un suono che, com’era del resto prevedibile, risulta molto debitore nei confronti del post-punk anni ‘80 ma che allo stesso tempo guarda con positività al futuro. Non si evince infatti il classico mood malinconico e disfattista di molte release ed in tal senso la conclusiva ‘Void Wilderness’ pare prendere le distanza da buona parte delle altre realtà del genere. Per stilare un giudizio complessivo sarà necessario ascoltare un lavoro più lungo, però già da canzoni del calibro di ‘Narrow Dream Factory’ e ‘Shadows’ è possibile rendersi conto della perizia tecnica dei musicisti in questione. I progressi rispetto al primo EP ‘Darkness And Bright Thoughts’, autoproduzione risalente a due anni fa, sono evidenti e l’impressione è che da un indie rock abbastanza ordinario, il quartetto si stia muovendo nella direzione di un suono più distintivo e evocativo. Se riuscissero ad entrare in un tour di rilievo potremmo vederli anche dalle nostre parti.

 

Songs
1. Biography
2. Narrow Dream Factory
3. Shadows
4. Aura
5. Void Wilderness
Carpet Waves
From Germania

Discography